Il tuo impianto FV sul tetto

Un impianto fotovoltaico sul tetto è un modo semplice per utilizzare le energie rinnovabili e generare la propria elettricità.

Abbiamo il set adatto ad ogni tipo di copertura!

 

Trasforma il tuo tetto in un impianto fotovoltaico e risparmia sui costi annuali dell’elettricità.
Sul nostro sito puoi trovare set per tetti piani o tetti “universali” (in coppi, lamiera ondulata o membrana bituminosa).
Ecco alcuni campi di applicazione e vantaggi di un impianto fotovoltaico Greensolar sul tetto:

Genera elettricità in autonomia

Poco ingombro e installazione facile

Consegna in tempi brevi

Set completo

Tetto universale

Il tuo tetto può essere messo in mostra! Questo impianto fotovoltaico è adatto a tutte le coperture su cui sia possibile effettuare dei fori (come coppi, lamiera, bitume). Consente di utilizzare lo spazio libero sul tetto in modo sensato ed efficace.

Set completo

Tetto piano

Questa tipologia di impianto è particolarmente adatta per chi possiede un tetto piano con un’inclinazione fino a 7 gradi. Grazie alla superficie piana, l’impianto fotovoltaico può essere montato senza fatica ed è anche facilmente accessibile.

Installazione di un impianto solare sul tetto:

L’impianto fotovoltaico può essere installato su qualsiasi tipologia di tetto, indipendentemente dal fatto che si tratti di un tetto piano o di un tetto inclinato, come un tetto in lamiera o un tetto in tegole. Per i proprietari di case unifamiliari e/o condomini, un impianto fotovoltaico di questo tipo è un’aggiunta sensata per risparmiare sui costi dell’elettricità.

I tuoi vantaggi in sintesi

Tutto in un unico set: inverter, pannelli solari e sistema di supporto adeguato.

Tutto in un unico set: inverter, pannelli solari e sistema di supporto adeguato

Montaggio facile e versatile

Resitente alle intemperie

Il design dei moduli e dei supporti è elegante e si inserisce perfettamente nel contesto del tetto, indipendentemente dal fatto che si tratti di un tetto a falda o di un tetto piano

Garanzia di 25 anni sulle prestazioni

Dotazione

  • Pannelli solari
  • Inverter
  • Struttura di supporto

Da noi troverai il sistema di supporto adatto alle tue esigienze!

La nostra POWER light 1880/1500 non è solo un’attrazione per il tuo tetto a falda o il tuo tetto piano, ma ti fornisce anche energia rinnovabile! I moduli si montano facilmente in serie sul tetto utilizzando gli appositi dispositivi di fissaggio e possono essere estesi fino a tre set: in questo modo potrai beneficiare di una potenza fino a 4,5 kW immessa in rete. Trasforma il tuo tetto in un tetto solare.

Power_light2_dachbefestigung3_universal

Il tuo impianto FV per il tetto “universale”

Il set da tetto “universale” Power light è composto da 4 moduli con potenza di 470 Wp ciascuno e da un micro inverter da 1500 W (HM-1500) e dal nostro sistema di supporto “universale”. La fornitura comprende tutto il necessario per avviare l’impianto. I moduli vengono montati uno accanto all’altro in posizione verticale mediante viti tirafondo e l’inverter può essere montato anche dietro i moduli. I cavi di collegamento necessari all’inverter sono preassemblati. Il collegamento alla rete elettrica deve essere poi effettuato dal proprio elettricista di fiducia mediante collegamento al quadro elettrico.

powerlight_BA_Visualisierung-4

Il tuo impianto FV per il tetto piano

Il set da terra Power light è composto da 4 moduli con potenza di 470 Wp ciascuno, da un micro inverter da 1500 W (HM-1500) oltre al nostro sistema di supporto da terra. La fornitura comprende tutto il necessario per avviare l’impianto. I moduli possono essere collocati sul tetto piano o in giardino!  I moduli vengono montati trasversalmente sulla struttura di sostegno con orientamento est-ovest. I cavi di collegamento necessari all’inverter sono preassemblati.

Che inclinazione dovrebbe avere il tetto per garantire un’irradiazione solare ottimale?

L’inclinazione ottimale del tetto per un impianto solare dipende da diversi fattori, tra cui la posizione, l’orientamento del tetto e il rendimento desiderato dall’impianto fotovoltaico. Tuttavia, come regola generale, un’inclinazione del tetto compresa tra 30 e 45 gradi dovrebbe essere considerata ideale.

Nelle regioni con un’elevata radiazione solare, come ad esempio in prossimità dell’equatore, può essere sufficiente un’inclinazione del tetto più bassa, compresa tra 15 e 30 gradi. In caso di minore irradiazione solare, come ad esempio alle latitudini più elevate, può essere vantaggiosa un’inclinazione del tetto più elevata, di circa 45 gradi o più, per ottimizzare l’angolo di incidenza dei raggi solari.

L’inclinazione ottimale del tetto varia anche in base al tipo di impianto. Per gli impianti fotovoltaici che generano energia elettrica, di solito si sceglie un’inclinazione del tetto che consenta un buon compromesso tra rendimento estivo e invernale. Per gli impianti solari termici, che generano calore, si può invece scegliere un’inclinazione del tetto più elevata per massimizzare il rendimento in inverno.

È importante ricordare che l’ottimizzazione della pendenza e dell’orientamento del tetto è meglio che venga affidata a un professionista o a un’azienda specializzata. Questi possono effettuare una valutazione dettagliata del sito e prendere in considerazione le condizioni specifiche per determinare la migliore inclinazione del tetto possibile per gli impianti solari.

Qual è la differenza tra fotovoltaico integrato e non integrato nel tetto?

Non integrato: In un’installazione su tetto, i pannelli solari vengono montati su tetti preesistenti. Pertanto i moduli vengono installati sugli appositi sistemi di supporto che vengono a loro volta fissati alle copertura del tetto. Questo tipo di installazione è molto diffusa e può essere effettuata sulla maggior parte dei tipi di tetto.

Integrato: In questo caso i pannelli solari dell’impianto fotovoltaico vengono, di norma, già previsti nel progetto iniziale del tetto e vengono integrati direttamente nella struttura del tetto invece di essere montati su di esso. I moduli dell’impianto fotovoltaico fungono pertanto anche da copertura. Questa tipologia di montaggio offre una soluzione esteticamente gradevole, in quanto consente una perfetta integrazione dei pannelli solari nell’intera superficie del tetto.
A volte, a prescindere dal proprio gusto personale, è necessario integrare l’impianto per la presenza di vincoli paesaggistici, che possono riguardare l’edificio – se di particolare valore estetico – o l’area nel quale esso è costruito – ad esempio in alcuni centri storici o in prossimità di parchi naturali. Nelle strutture pre esistenti, invece, il fotovoltaico integrato viene installato in sostituzione delle tegole o di porzioni di tetto. La vecchia struttura viene rimossa per fare spazio ai pannelli fotovoltaici che diverranno nuova parte strutturale del tetto.

Un impianto fotovoltaico sul tetto va collocato con orientamento a est o a ovest?

La scelta di un impianto fotovoltaico su tetto orientato a est o a ovest dipende da una serie di fattori. Ecco alcune considerazioni in merito:

Schema di consumo energetico
Se la maggior parte del consumo di energia elettrica avviene al mattino e durante il giorno, un orientamento a est può essere sensato. In questo modo i moduli raggiungono il picco di produzione al mattino e generano elettricità quando la domanda è più elevata. Se invece il consumo di elettricità avviene principalmente nel pomeriggio e nella sera, un orientamento a ovest può essere vantaggioso per ottenere il picco di potenza in queste ore.

Caratteristiche del tetto
L’orientamento del tetto e la sua inclinazione giocano un ruolo fondamentale nella scelta dell’orientamento dei pannelli solari. Un tetto orientato a est o a ovest può essere più economico di un tetto orientato a sud con una falda più ripida, in quanto l’installazione può essere più semplice e meno costosa.

Disponibilità dello spazio
L’orientamento est-ovest consente di sfruttare meglio lo spazio disponibile sul tetto, in quanto è possibile installare più moduli su una superficie limitata. Ciò può essere per l’appunto vantaggioso quando lo spazio disponibile è limitato.

Tariffa di incentivazione
In alcuni Paesi sono previste tariffe di compensazione per l’elettricità solare immessa nella rete. In questo caso, può essere opportuno scegliere l’orientamento in modo da ottenere la massima produzione di energia per beneficiare di queste tariffe di immissione. È consigliabile un’analisi precisa delle condizioni ambientali locali. È importante notare che l’orientamento ottimale dei pannelli solari può variare da sito a sito. Può essere utile consultare un esperto del settore solare per una valutazione e una pianificazione accurate per la vostra situazione specifica.

L’impianto fotovoltaico sul tetto è conveniente?

Sì, può essere utile installare un impianto fotovoltaico sul tetto per risparmiare elettricità. Un impianto fotovoltaico converte l’energia solare in energia elettrica, che può essere utilizzata per soddisfare il proprio fabbisogno elettrico. Ecco alcuni dei vantaggi che possono essere associati agli impianti fotovoltaici:

Risparmio sui costi
Generando la propria elettricità, è possibile ridurre li costi delle bollette. A seconda delle dimensioni dell’impianto, del consumo energetico e dei rimborsi concessi per l’elettricità immessa nella rete, il risparmio può essere considerevole.

Indipendenza dai fornitori di energia
Con il tuo impianto fotovoltaico potrai diventare parzialmente indipendente dai fornitori di energia elettrica. Sarai ingrado di produrre la tua elettricità e sarai meno vulnerabile alle oscillazioni dei prezzi dell’elettricità.

Rispetto per l’ambiente
L’energia solare è una fonte di energia rinnovabile che contribuisce a ridurre le emissioni dell’effetto serra. Installando un impianto fotovoltaico contribuirai alla protezione del clima e ridurrai la tua impronta sull’ambiente.

Investimento a lungo termine, il costo di un impianto solare
Sebbene i costi di investimento iniziali per l’installazione di un impianto fotovoltaico possano essere generalmente elevati, essi offrono un ritorno a lungo termine. La maggior parte degli impianti fotovoltaici ha una durata di vita di 25 anni o più e nel tempo si possono ottenere risparmi significativi. Tuttavia, è importante notare che il ritorno sull’investimento di un impianto fotovoltaico dipende da una serie di fattori, come la quantità di luce solare presente nel luogo in cui ci si trova, il costo dell’installazione, gli incentivi e gli sconti governativi e il proprio consumo energetico. Può essere utile effettuare un’analisi dettagliata dei costi e dei benefici e richiedere la consulenza di un esperto per valutare la redditività individuale di un impianto fotovoltaico per il vostro scenario specifico prima di procedere all’acquisto.

Chi può installare un impianto FV sul tetto di casa?

L’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto delle abitazioni viene solitamente effettuata da installatori specializzati o da aziende specializzate nel settore del fotovoltaico.

Queste aziende dispongono delle competenze, dell’esperienza e delle certificazioni necessarie per eseguire un’installazione sicura ed efficiente. Poiché l’impianto viene installato sul tetto di casa, a volte vengono costruite delle impalcature accanto alla facciata per accedere al tetto. Se si prevede di installare un impianto sul tetto è necessario verificarne preventivamente la statica. È possibile verificare la statica rivolgendosi a un’azienda specializzata in statica o a un’impresa di costruzioni.

Prima di procedere all’installazione dell’impianto fotovoltaico è necessario informarsi sulle normative locali, sui regolamenti edilizi, sulle procedure di approvazione e sulle regole di immissione in rete vigenti nella propria regione. In alcuni Paesi e comuni sono necessarie determinate autorizzazioni per l’installazione di un impianto FV e possono esserci restrizioni sulle dimensioni e sul posizionamento dell’impianto sul tetto.

E´ in ogni caso opportuno richiedere diversi preventivi per confrontare i costi relativi all’installazione di un impianto, valutare il livello di esperienza e le recensioni dei clienti. Una ricerca approfondita e la scelta di un’azienda rinomata e affidabile sono importanti per garantire un’installazione corretta ed efficiente del tuo impianto solare.

Quale forma del tetto si presta maggiormente all’installazione di un impianto fotovoltaico?

I pannelli solari possono essere installati su tetti di forme diverse, ma alcuni tipi di tetto sono più adatti di altri. La forma di tetto più efficiente e pratica per l’installazione di pannelli solari è il tetto inclinato con orientamento a sud. Ad ogni modo ecco alcune delle forme di tetto più comuni e la loro idoneità per le installazioni fotovoltaiche:

Tetto a due falde

Il tetto a doppia falda è la forma di tetto più comune ed è ideale per l’installazione di pannelli solari, soprattutto se è orientato a sud. I pannelli solari possono essere facilmente installati sul tetto con un’angolazione che ottimizza la radiazione solare.

Tetto piano

Anche i tetti piani offrono buone opportunità per l’installazione di pannelli solari. I moduli possono essere posizionati con un’angolazione ottimale grazie ai sistemi di supporto per massimizzare l’irraggiamento solare. Inoltre, gli impianti solari sui tetti piani possono essere allineati in modo da non alterare l’estetica dell’edificio.

Tetto a falda unica
Il tetto a falda unica è una forma di tetto inclinato che è più alto su un lato rispetto all’altro. Anche questo tipo di tetto è adatto agli impianti solari, soprattutto se il lato più alto del tetto è orientato a sud.

Tetto a padiglione (o a quattro falde)
Anche in questo caso l’installazione di pannelli solari è possible, ma l’adattamento dei sistemi di supporto può essere un po’ più complesso perché i lati del tetto non sono così facilmente accessibili.

Tetto mansardato
L’installazione di pannelli solari su tetti mansardati è fattibile, ma può richiedere sistemi di montaggio speciali e deve essere eseguita da installatori esperti. In una situazione che potrebbe compromettere la vostra sicurezza, è sempre consigliabile rivolgersi a un professionista.

In linea di massima, l’orientamento a sud dell’impianto FV è sempre la migliore soluzione, in quanto consente la massima radiazione solare durante il giorno. Ma in alcuni casi, può essere utile anche un orientamento a est o a ovest dell’impianto fotovoltaico, per coprire meglio la domanda di elettricità nelle ore del mattino o della sera. Per assicurarsi che un impianto fotovoltaico sul tetto della propria casa sia redditizio, è necessario calcolare in anticipo il proprio consumo. In questo modo è possibile calcolare quanta elettricità deve essere prodotta dall’impianto solare per trarne profitto. Tuttavia, il tetto fotovoltaico è uno dei punti di installazione più redditizi.

Bilancio ecologico: quanto sono ecologici i sistemi solari?

Solaranlagen gelten im Allgemeinen als umweltfreundliche Energiequelle mit einer positiven Ökobilanz. Hier sind einige Gründe, warum Solaranlagen als umweltfreundlich betrachtet werden:

    1. Fonte di energia rinnovabile: gli impianti FV utilizzano l’energia solare, una fonte di energia rinnovabile, virtualmente illimitata e pulita. A differenza dei combustibili fossili, che sono limitati e rilasciano emissioni nocive quando vengono bruciati, gli impianti solari non producono emissioni dirette di gas serra durante il funzionamento.
    2. Riduzione delle emissioni a effetto serra: utilizzando l’energia solare al posto dei combustibili fossili, si possono evitare quantità significative di emissioni di gas serra. Il funzionamento di un impianto solare porta a una significativa riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) e di altre emissioni nocive rispetto alla produzione di energia elettrica da centrali convenzionali.
    3. Basso consumo di risorse: sebbene la produzione di impianti fotovoltaici comporti un certo consumo di risorse, i materiali necessari, come il silicio, l’alluminio e il vetro, sono disponibili in quantità sufficienti. La durata di vita di un impianto solare è di solito di diversi decenni, durante i quali viene generata una quantità di energia significativamente superiore a quella utilizzata per la produzione dell’impianto.
    4. Basso consumo di acqua: rispetto ai metodi di produzione di energia convenzionali, come il carbone o il nucleare, la produzione di energia solare non richiede acqua. Gli impianti convenzionali richiedono grandi quantità di acqua per il processo di raffreddamento, mentre gli impianti solari non hanno questa necessità.

Tuttavia, è importante sottolineare che anche gli impianti fotovoltaici possono avere un certo impatto ambientale durante la produzione e lo smaltimento. L’estrazione e la lavorazione delle materie prime, il trasporto dei componenti e lo smaltimento degli impianti a fine vita richiedono energia e hanno un potenziale impatto sull’ambiente. Tuttavia, i benefici ambientali a lungo termine degli impianti solari superano in modo significativo i costi ambientali durante l’intero ciclo di vita degli impianti. I progressi tecnologici e l’introduzione di processi di produzione e riciclaggio più efficienti contribuiscono ulteriormente a migliorare la sostenibilità ambientale degli impianti.

FAQ

Quali sono le disposizioni di legge per l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto di casa?

Il contesto normativo per l’installazione di un impianto FV sul tetto di una casa può variare a seconda del Paese, dello Stato o della regione. Tuttavia, i seguenti punti sono aspetti comuni che vengono considerati in molti Paesi e regioni:

Permesso edile: in alcune zone, per installare un impianto fotovoltaico sul tetto di un’abitazione è necessaria una licenza edilizia. I requisiti di autorizzazione possono variare a seconda delle dimensioni dell’impianto, del tipo di tetto e delle norme edilizie locali. È importante verificare le normative locali e, se necessario, ottenere una licenza edilizia prima di procedere con l’installazione.
Tariffa di immessa in rete: molti Paesi offrono una tariffa di immissione in rete o altri incentivi finanziari per la produzione di energia solare. Ciò significa che potresti ricevere un compenso per l’elettricità in eccesso generata dal tuo impianto solare e immessa nella rete. L’importo del pagamento e le condizioni per ottenerlo possono variare da Paese a Paese.

Immissione e utilizzo in rete: se il tuo impianto fotovoltaico produce più elettricità di quanta ne consumi esistono regolamentazioni e norme per l’immissione di energia elettrica nella rete pubblica. Questo include questioni relative alle tariffe di immissione, all’integrazione nella rete e all’uso di contatori adeguati.
Sovvenzioni: alcuni Paesi offrono programmi di sovvenzione o agevolazioni fiscali per la costruzione e l’installazione di impianti solari. Questi programmi possono fornire incentivi finanziari per promuovere la diffusione del solare e incoraggiare il passaggio alle energie rinnovabili.

Aspetti ambientali: in alcune regioni possono essere applicate normative ambientali che possono influenzare la costruzione e l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti. Tali norme possono riguardare la protezione degli animali, del paesaggio o del patrimonio culturale.

A chi mi posso rivolgere se ho bisogno di aiuto?

Ogni ordine contiene istruzioni dettagliate per il montaggio. Puoi trovare tutte le informazoni aggiintegrative nella nostra area download. Naturalmente saremo lieti di assisterti nella registrazione e a rispondere a tutte le tue domande in merito al fotovoltaico.

Il nostro servizio clienti è sempre lieto di aiutarti. Nell’area download sono disponibili altri materiali da scaricare. Green Solar è molto più di un semplice negozio online: diamo grande valore all’assistenza e alle informazioni che forniamo. I nostri clienti sono importanti per noi, per questo possono rivolgersi a noi in qualsiasi momento e ricevere assistenza gratuita per i nostri sistemi fotovoltaici.

Servizio Clienti:

Lunedì – Venerdì
9 – 12

Email: 
Telefono: +39 347 2810305

Buon divertimento con i nostri set e buon avviamento. Sei invitato a seguirci sui nostri canali social dove ti forniremo sempre le informazioni e le offerte più recenti.

Dove posso trovare informazioni in merito alla registrazione del mio impianto fotovoltaico?

Dovresti informarti presso il tuo gestore di energia elettrica e il tuo comune sulle rispettive normative e sovvenzioni vigenti. Grazie a queste potresti ridurre significativamente il prezzo di acquisto dell’impianto.

Quanto dovrebbe essere grande l’impianto fotovoltaico affinché l’acquisto si ripaghi?

Le dimensioni dell’impianto fotovoltaico dipendono dal consumo di elettricità e dallo spazio disponibile sul tetto. Un installatore qualificato può eseguire un’analisi del fabbisogno per determinare le dimensioni ottimali dell’impianto per la tua unità abitativa.

Qual è la durata di vita di un impianto e che tipo di manutenzione richiede in questo lasso di tempo?

La durata di vita di un impianto fotovoltaico è in genere superiore a 25 anni. La maggior parte dei pannelli solari ha un periodo di garanzia di 25 anni sulle prestazioni. Dopo questo periodo, possono ancora funzionare, ma le loro prestazioni diminuiscono.

Durante la vita di un impianto solare, è necessaria una manutenzione regolare per garantirne un funzionamento ottimale e il massimo rendimento. I requisiti di manutenzione possono variare a seconda del luogo, dell’ambiente e dei componenti specifici dell’impianto. Ecco alcune tipiche procedure di manutenzione:

Pulizia dei pannelli solari:
 Polvere, sporcizia, foglie o escrementi di uccelli possono compromettere il potere di assorbimento della luce da parte delle celle solari. Si consiglia di pulire regolarmente i moduli, soprattutto se gli accumuli di sporco diventano evidenti.

Ispezione di potenziali danni: Le prestazioni dell’impianto fotovoltaico devono essere monitorate regolarmente per garantire che funzioni come previsto. In caso di notevoli scostamenti nelle prestazioni è necessario procedere alla risoluzione dei problemi.

Controllo dell‘inverter: L’inverter è un componente importante dell’impianto fotovoltaico che converte la corrente continua generata in corrente alternata. È necessario controllarne regolarmente il funzionamento.

Controllo dei cablaggi: Il cablaggio dell’impianto fotovoltaico deve essere controllato regolarmente per verificare che non vi siano danni o collegamenti allentati.

Protezione dal rischio di ombreggiamento: Nel corso del tempo, l’ambiente circostante all’impianto solare può cambiare. È necessario accertarsi che non si creino zone d’ombra da parte di alberi o altre strutture che potrebbero influire sulle prestazioni dell’impianto.

Sostituzione delle parti usurate:
 In alcuni casi, può essere necessario sostituire parti soggette a usura, come elementi di fissaggio o guarnizioni, per garantire il funzionamento del sistema.

Come posso ottimizzare il consumo energetico dei miei elettrodomestici per massimizzare l’autoconsumo di energia solare?

Per massimizzare il proprio consumo di energia solare e utilizzare gli elettrodomestici in modo efficiente, è possibile adottare una serie di misure:

Piano orario per le attività ad alta intensità energetica: cercate di programmare le attività ad alta intensità energetica come il bucato, il lavaggio delle stoviglie o il funzionamento degli elettrodomestici in momenti in cui il vostro impianto solare produce molta elettricità, ad esempio durante le giornate di sole.

Utilizza timer e tecnologie smart home: utilizzate timer e sistemi di controllo intelligenti per automatizzare il funzionamento degli elettrodomestici. In questo modo potrai assicurarti che questi dispositivi vengano azionati durante le ore di sole in cui il tuo impianto solare è attivo.

Prediligi il consumo diretto: cerca di consumare I’elettricità direttamente dall’impianto solare invece di immettere I’elettricità in eccesso nella rete. Durante il giorno, cogli l’occasione per utilizzare elettrodomestici che sfruttano direttamente la tua energia solare, come la lavatrice o il bollitore.

Usa elettrodomestici efficienti: investi in elettrodomestici ad alta efficienza energetica che consumano meno elettricità. Osserva le etichette energetiche e scegli elettrodomestici con etichetta A+++ per ridurre al minimo il consumo energetico.

Riduci il consumo in modalità stand-by: Assicurati che gli apparecchi in modalità standby siano spenti, perché possono continuare a consumare elettricità. Utilizza ciabatte con interruttori per spegnere più dispositivi contemporaneamente.

Promuovi un consumo consapevole di energia: Incoraggia la tua famiglia o i tuoi coinquilini a essere consapevoli dell’energia e a ridurre i consumi, ad esempio spegnendo le luci quando non servono e ottimizzando il riscaldamento o l’aria condizionata quando non sono necessari.

Usa batterie di accumulo: Se disponi di un sistema di accumulo dell’elettricità non solo puoi immagazzinare l’elettricità solare in eccesso durante il giorno e utilizzarla secondo le necessità nelle ore serali o anche quando c’è meno sole per aumentare ulteriormente il tuo consumo.

Combinando queste misure potrai massimizzare l’autoconsumo di energia solare e ridurre la dipendenza dalla rete pubblica migliorando l’utilizzo dell’impianto solare.